Trovare la propria nicchia di clienti e l’avatar cliente (o personas)

Come possiamo essere noi i migliori nel nostro campo? Come fanno a dire “leader nel campo x”, “eccellenza per y”? Semplicemente sono degli spacconi.

Non esiste il leader nel campo tal dei tali.

I leader sono Apple, Microsoft, Gucci, Ups, etc. E allora cosa significa, che se non sei loro non c’è trippa per gatti? No, assolutamente, c’è per tutti un posto nel mondo del proprio mercato e per ciascuno esistono centinaia di clienti che stanno cercando proprio te.

 

Se guardi i numeri dei tuoi colleghi ti viene da dire: ma come ha fatto? Io non arriverò mai a quei livelli, non sarò mai così bravo! Elimina queste frasi dal tuo vocabolario.

 

TU sei il più bravo per la TUA NICCHIA, solo che non sai ancora di averla e che sta cercando proprio te.

 

Nicchia suggerisce un gruppo ristretto di persone, è vero, ma un gruppo ristretto significa conoscere bene i bisogni di queste persone e saperli aiutare nel modo giusto. Siamo miliardi a questo mondo, di sicuro non possiamo raggiungere tutti, altrimenti ci verrebbe presto un esaurimento da overdose di lavoro. Restringere il campo significa essere veramente più autorevoli e avere una buona reputazione con queste persone, e può risultare facile se sappiamo bene di cosa parliamo o cosa vendiamo loro.

 

E’ un lavoro di incontro reciproco. Devi capire cosa sai fare meglio, cosa ti piace fare, e cosa di quello che sai fare può essere utile o piacere ad un tuo potenziale cliente.

 

Individua l’avatar cliente:

 

  • è uomo o donna o entrambi?
  • quanti anni ha?
  • sa navigare con internet?
  • che social network preferisce?
  • dove abita (dove questo sia rilevante)?

 

Ma soprattutto:

  • che problema ha questa persona che io conosco e so risolvere?
  • o di che cosa ha bisogno che io posso offrirgli?

 

Trovare una propria nicchia non è facile all’inizio, ti si aprono migliaia di opportunità, ma i punti focali su cui ti devi basare sono proprio:

  1. cosa mi riesce meglio fare, in cosa sono veramente bravo?
  2. quali persone hanno bisogno di questo servizio o prodotto?
  3. quali pagherebbero per ottenerlo?

 

Tutto questo ovviamente sempre tenendo bene in mente la tua professionalità che è indiscutibile e il tuo lavoro principale. Poi puoi lavorare anche su diverse nicchie, ma ti consiglio di concentrarti su una o due al massimo per non disperdere energie. Restringere il campo ad una nicchia non significa meno opportunità, ti ripeto, ma essere invece veramente indispensabili per quel target, per soddisfare quel bisogno o quella necessità.

 

Photo by Christiann Koepke on Unsplash

lauryn

Web designer dal 2002, mi occupo di content marketing per la società WordSteps SLT LTD di Edimburgo e altri clienti. Vivo a Milano, sposata con una figlia e due cagnoline, e una passione per libri e Scozia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: