Installare Mamp per lavorare in locale su Mac e installare WordPress

Screenshot 2013-12-14 08.12.08Dopo aver installato il pacchetto Mamp free (e qui sappiamo tutti come fare) possiamo decidere di far partire il “programma” e quindi di “accendere” i servers cliccando sull’icona Mamp oppure gestendo tutto dal widget appositamente creato e di cui vi mostro un’anteprima.

Cliccando su Start Servers si attiverà il server Linux Apache e MySql, rendendo verdi le iconcine di fianco ai due nomi, se correttamente funzionanti, e rosse se sussiste qualche problema. Cliccando invece su Open Start Page si accede alla pagina di configurazione e gestione del database.

Screenshot 2013-12-14 08.14.19

Ti troverai di fronte a questa pagina riepilogativa. Come vedi tutto fa riferimento alla parola “root“, radice, che sarà in futuro la nostra username e password per il database, e localhost il server (ovviamente).

Creiamo il database

Ma Mamp ha anche un’altra importante funzione: un’installazione di phpMyAdmin, attraverso la quale possiamo gestire il database. Ed è qui che ci recheremo come primo step per installare il nostro WordPress in locale. Accediamovi tramite il menu principale ed una volta giunti, seguiamo semplicemente le istruzioni per creare un nuovo database.

Screenshot 2013-12-14 08.19.44

E’ molto semplice, perché ti troverai di fronte l’unico campo da compilare, con un nome a piacere. Il mio consiglio è quello di dargli un nome che identifichi il progetto al quale stai lavorando, tanto non ha rilevanza ai fini del trasferimento finale sul server di produzione. Ed ecco che di lato, sulla sinistra, ti ritroverai l’elenco dei database attivi.

F-f-fffatto?

Installare WordPress

Ok, mi dirai, creato il database, ma lo spazio virtuale? Dov’è? E’ più semplice di quel che si creda: basta navigare con il finder nella cartella Applicazioni/Mamp/htdocs e qui creerai la tua cartella che identificherà il sito. Anche qui il consiglio è di usare un nome che identifica il progetto in modo univoco. Sarà molto semplice: carica qui i files che compongono WordPress e lancia l’installazione semplificata accedendo dal tuo browser all’indirizzo: localhost:8888/nomedeltuoprogetto/ e…magia!

Se già conosci WordPress sai che la maschera di installazione è molto semplice, e basterà qui compilarla con i dati che ti ho già segnalato:

nome database: nomecreato

username: root

password: root

hosting: localhost

prefisso tabelle: wp_

Semplice no? Buon lavoro!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scarica la miniguida "Creare il proprio logo"
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la guida in pdf direttamente al tuo indirizzo email.
Guide to Million Dollar Success
My Website
Per chi inizia a muoversi nel web
Scarica la miniguida "Creare il proprio logo"
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la guida in pdf direttamente al tuo indirizzo email.
My Website
Per chi inizia a muoversi nel web
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: