Il web-coso vuole emigrare all’estero

Tema sempre più attuale, più volte affrontato su queste pagine ed anche sul mio nuovo blog dedicato ai viaggi e all’espatrio. Ma il webdesigner o web-coso (Seo, grafico, director, etc) ha proprio bisogno di espatriare per campare?

Sei freelance?

Direi che sfruttati quegli anni di regime dei minimi in cui iva e ritenuta d’acconto possiamo anche dimenticarcele, passati al regime normale di fatturazione, possiamo anche dire addio a metà dei nostri guadagni o aumentare i prezzi della metà. Sì perché fra il dire e il fare se ne va via più di metà in tasse. E’ possibile questo in Italia? Non lo so, i preventivi al di sopra dei 1.000 euro sono veramente rari di questi tempi…

All’estero invece, come abbiamo già visto dalla storia di Gloria e Andrea in UK quest’ultimo freelance nel suo campo di traduzioni, (ma la cosa vale per qualsiasi campo) è sufficiente comunicare la propria modalità lavorativa aprendo una posizione, fare una dichiarazione dei redditi a fine anno e via. Niente contabilità, fatture, e le tasse sono molto più contenute.

Sei dipendente?

Già se sei dipendente di una webagency o società di marketing ai giorni d’oggi ti puoi ritenere davvero fortunato. Ma quanto può durare? Quanto è grande la tua azienda? A mio modesto parere ci si può fidare solo delle multinazionali o di quelle società consolidate da anni (che pure rischiano di crollare). La varietà di clientela è importante, ma tu lavorando all’interno devi sottometterti a scelte aziendali che possono anche essere sbagliate, e di colpo…puff, rimani senza lavoro. Allora che fare? Cerchiamo all’estero? Ecco qualche consiglio, che vale sia per i freelance che per i dipendenti, per provare con la via dell’estero.

Le esperienze dei web-cosi

Che dire altro se non segnalarvi alcune interviste o racconti di esperienze di chi sta vivendo (direi felicemente!) la sua esperienza all’estero? Di seguito trovi figure che c’entrano collateralmente con la nostra attività e le relative interviste / blog.

Photo by Annie Spratt on Unsplash

lauryn

Web designer dal 2002, mi occupo di content marketing per la società WordSteps SLT LTD di Edimburgo e altri clienti. Vivo a Milano, sposata con una figlia e due cagnoline, e una passione per libri e Scozia. Ultimo libro uscito 4 passi per andare online e trovare nuovi clienti da subito

Rispondi

Scarica la checklist per partire con il tuo sito
Iscrivendoti alla newsletter mensile riceverai la checklist pdf alla tua casella email
Guide to Million Dollar Success
My Website
Per chi inizia a muoversi nel web
Scarica lo starter kit del professionista
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la guida in pdf direttamente al tuo indirizzo email.
My Website
Per chi inizia a muoversi nel web
Un metodo efficace se sei un professionista che offre servizi ma sei alle prime armi con tutto ciò che riguarda il web. Ottieni indicazioni su sito web, blog, social e funnel marketing volti a portare nuovi clienti effettivi.
4 PASSI PER ANDARE ONLINE e ottenere clienti da subito
Un metodo efficace se sei un professionista che offre servizi ma sei alle prime armi con tutto ciò che riguarda il web. Ottieni indicazioni su sito web, blog, social e funnel marketing volti a portare nuovi clienti effettivi.
4 PASSI PER ANDARE ONLINE e ottenere clienti da subito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: