Facebook: un fan vero vale più di mille acquistati

wallpaper da http://www.wallpapershd.biz/

wallpaper da http://www.wallpapershd.biz/

Si sente spesso parlare, di Facebook, ma anche riguardo Twitter, di polemiche in merito all’acquisto di fan o follower “falsi”. Agli esordi infatti di questi due social sembrava che “avercelo più lungo” fosse fonte di stupore per i clienti ai quali si vendeva il servizio, e fornire una pagina fan con 1.000 iscritti era una cosa da pochi eletti. Ma quanto valgono quei 1000 fan per il cliente? Ogni fan ha valore per quanto è in grado di fornire come “portata” a sua volta e di “convertire” in termini di raggiungimento degli obbiettivi dei clienti.

Vediamo un attimo questi due concetti:

Portata. Quando una notizia viene riportata su una pagina facebook, questa non solo viene letta da chi ha cliccato “mi piace” sulla pagina, ma se questi a loro volta cliccano “mi piace” sulla singola notizia, questa viene riportata sulle bacheche degli amici di coloro che hanno cliccato. La portata pertanto si moltiplica, decuplica, centuplica addirittura, se poi l’utente che ha cliccato è veramente interessato all’argomento ed ha tanti amici sul suo profilo.

Conversione. Quanti effettivamente cliccano poi sulla notizia? Dobbiamo ovviamente essere stati utili e mettere un link che riporti al sito o all’azione da compiere, che si tratti di un acquisto o della diffusione di un contenuto che porti al nostro cliente, altrimenti la conversione è nulla.

Va da sé che la portata e la conversione portano a loro volta a nuovi “mi piace” sulla pagina, e così via, in un diffondersi genuino degli utenti “veri”.

Quanti di quelli “acquistati” invece convertirebbero o aumenterebbero la portata della pagina facebook? Difficile dirlo da parte mia visto che non è una pratica che ho mai fatto, ma sarei tanto curiosa di saperlo. Direi nulla, se si tratta di utenti falsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: