Adempimenti fiscali e legali di un sito: dos and don'ts

Il mondo del web non è tanto regolamentato, ma pian piano negli anni qualche piccolo adempimento è stato previsto, e ne ho voluto fare un post per riassumerli, anche come promemoria per me.

Freelance, partita iva e professioni non regolamentate

Innanzitutto, se hai la partita iva o ce l’ha il tuo cliente è obbligatorio indicarla in tutte le pagine del sito. Ecco perché spesso infatti la si mette nel footer (o pié di pagina) insieme alle indicazioni di Copyright.

Nota: SE l’hai, ma se sei freelance agli inizi (quindi emetti ricevuta con ritenuta d’acconto) o ancora sei dipendente, quindi NON ce l’hai, non devi metterla ma sei liberissimo di avere il tuo sito internet. Non è specificato nella legge, ma se vuoi puoi apporre il tuo codice fiscale.

Inoltre, poiché noi web-cosi rientriamo nelle professioni non regolamentate, siamo obbligati ad apporre sul sito, nonché in fattura e su tutti i documenti come preventivi, etc, anche la dicitura “Professionista di cui alla legge n.4/2013”

Riassumendo:

  • Partita iva e
  • “Professionista di cui alla legge n.4/2013”

Le società, la partita iva e…

Come ho già evidenziato in questo articolo gli adempimenti per le società sono diversi, e se rientrano nelle società di capitali, se ne aggiungono altri.

Vediamoli.

[…]Le società che dispongono di un sito internet hanno l’obbligo di fornire, attraverso tale mezzo:
  • la sede della società;
  • l’ufficio del registro delle imprese presso il quale la società è iscritta e il numero di iscrizione;
  • il capitale sociale specificando quanto effettivamente versato per le società per azioni, in accomandita per azioni e a responsabilità limitata;
  • se la società è in liquidazione, specificarlo
  • se le SPA e le SRL hanno un unico socio, specificarlo

Pertanto, dal 29 luglio 2009, tali informazioni, devono essere fornite, oltre che negli atti e nella corrispondenza, anche nel “sito internet” e chiunque omette di fornire tali informazioni è punito con la sanzione amministrativa pecuniaria da 206 a 2.065 euro.

Rif: Legge 7 luglio 2009, n. 88 “Disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia alle Comunita’ europee – Legge comunitaria 2008. (09G0100)

pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 161 del 14 luglio 2009

…e tutto il resto

Le Associazioni e tutto quanto non rientra nella forma di società non ha alcun adempimento in merito, ma se esiste una partita iva, la apporrei comunque.

Cookies, privacy, etc

Come già affrontato qualche giorno fa, il discorso cookies, così come la Legge sulla privacy e i dati personali, meriterebbero un capitolo a parte. Sintetizzando, sarebbe bene creare una pagina in cui raccogliere le informazioni legali legate al sito per informare l’utente in merito agli argomenti cookies, privacy, e nel caso di e-commerce, una serie di informazioni che vedremo in un ulteriore articolo ben presto.

Blogger e policy

Se poi sei un blogger e vuoi informare gli utenti sulla tua policy e codice etico, puoi usare come riferimento questo, creato da alcune mamme blogger, e che contiene un po’ di buone regole di condotta, e che ho adottato anche io.

Per concludere ti segnalo un articolo proprio di ieri di una collega che suggerisce cosa inserire nel footer insieme a queste informazioni obbligatorie, a suo insindacabile gusto:  Guida-al-footer-perfetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scarica la miniguida "Creare il proprio logo"
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la guida in pdf direttamente al tuo indirizzo email.
Guide to Million Dollar Success
My Website
Per chi inizia a muoversi nel web
Scarica la miniguida "Creare il proprio logo"
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la guida in pdf direttamente al tuo indirizzo email.
My Website
Per chi inizia a muoversi nel web
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: