Autorizzazione alla raccolta di cookies: dobbiamo segnalarlo sul sito?

Tramite la seguente notizia, raggiungibile solo dai soci Iwa Italy, ma che io vi riporto dietro autorizzazione e per conoscenza di tutti, rispondo alla domanda in oggetto.

Sti benedetti biscottini, che pure rompono un poco le scatole a WordPress ogni tanto, possiamo “raccoglierli”?

Cito:

Stop all’installazione dei cookie per finalità di profilazione e marketing da parte dei gestori dei siti senza aver prima informato gli utenti e aver ottenuto il loro consenso. Chi naviga on line potrà quindi decidere in maniera libera e consapevole se far usare o no le informazioni raccolte sui siti visitati per ricevere pubblicità mirata.

Lo ha stabilito il Garante privacy con un provvedimento generale [doc. web n. 3118884] pubblicato sulla Gazzetta ufficiale, adottato al termine di unaconsultazione pubblica,  nel quale ha individuato modalità semplificate per rendere agli utenti l’informativa on line sull’uso dei cookie e ha fornito indicazioni per acquisire il consenso, quando richiesto dalla legge.

A seguito di richieste di delucidazioni da parte di associati sul tema, abbiamo posto un quesito all’avvocato Minotti il quale ha inviato questa nota informativa per la pubblicazione in area riservata ai soci.

Con provvedimento 8 maggio 2014 il Garante per la tutela dei dati personali ha posto alcune regole per la gestione dei cookie.

Pur proponendo il link isituzionale, in estrema sintesi si può dire che:

  • l’informativa sul trattamento di dati personali è sempre necessaria;
  • in più, in alcuni casi è necessario un conceso espresso (che, normalmente, passa per un banner da “approvare”, come detto dal Garante)
  • i casi in cui è richiesto il consenso sono quelli che riguardano i cookie che servono alla profilazione dell’utente;
  • rimangono esclusi quelli “tecnici”, di mera statistica (anonima) o necessari per semplificare le operazioni di login o di “carrello”.

In sintesi, si raccomanda sempre di predisporre un’informativa sui cookie i quali, ove servano alla profilazione dell’utente, comporteranno la necessità di un vero e proprio consenso.

L’omessa informativa e il trattamento di dati senza consenso posso comportare sanzioni anche di carattere penale.

In sostanza sì, dobbiamo perlomeno segnalarli in un’apposita pagina. Già da un po’ di tempo nei siti Uk compare questo banner, a dirla tutta anche antipatico, in cui ci si avvisa di questi cookies, ma chi veramente sa cosa sono? A malapena lo sappiamo noi. Ma tant’è…

L’unica domanda che mi rimane è banner o non banner di approvazione?
Se abbiamo un WordPress che raccoglie cookies per login, carrello o altre operazioni necessarie, non è necessario.

In caso di presenza di Google Adsense o Google Analytics invece,  sì. (https://www.google.com/intl/it_it/policies/technologies/ads/)

“Che fatica sta al mund!!!” (Che fatica stare al mondo, detto milanese 😉 )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scarica la miniguida "Creare il proprio logo"
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la guida in pdf direttamente al tuo indirizzo email.
Guide to Million Dollar Success
My Website
Per chi inizia a muoversi nel web
Scarica la miniguida "Creare il proprio logo"
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la guida in pdf direttamente al tuo indirizzo email.
My Website
Per chi inizia a muoversi nel web
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: