Se vuoi scrivere per il web fallo bene

Intitolo così questo articolo, che vuole essere un tacito rimprovero ad alcuni miei clienti, che mi mandano notizie da pubblicare (ahimé, siti statici fatti anni fa ancora non rinnovati con cms quali WordPress & co.) e per i quali spesso mi vedo costretta a correggere i testi delle notizie.

I motivi sono molto semplici:

  1. Non usano un linguaggio web, ma di tipo “cartaceo”, se così vogliamo definirlo
  2. Usano spesso parole e termini da burocrate
  3. Non si interfacciano amichevolmente con l’utente che legge
  4. Si dilungano dove non dovrebbero e sono sintetici dove potrebbero spiegare qualcosa di più

Ma andiamo sul pratico. Ecco alcuni esempi:

Usa un linguaggio fatto per il web

Se mi mandi una notizia in cui inviti a scaricare un file pdf, non scrivere:

“trasmettiamo documentazione come a link seguente”.

  • Primo, perché non trasmetti niente, non stai mandando un fax 😉
  • I link in genere non seguono il testo, ma sono incorporati in esso e anzi vanno sistemati nei punti strategici, vale a dire sulla parola chiave (SEO) o più semplicemente sulla parola in oggetto. Stai comunicando il link di un programma? Metti il link sulla parola “programma”

L’esempio corretto sarebbe:

Ecco il pdf relativo alla documentazione del convegno tal dei tali.

Sii moderno e attuale senza sforare nel ridicolo

In un senso o in un altro, non sforare nel ridicolo usando linguaggio eccessivamente amichevole o parlando burocratese. Tieni sempre presente a chi stai parlando. Ed anche fossero altre istituzioni, associazioni, etc non sta scritto da nessuna parte che sul web si debba usare lo stesso linguaggio antiquato e “lento” della carta stampata.

Es:

Si veda in allegato come …

Ma prediligi un:

Ti invito a leggere il documento allegato…

Il “tu” o il “voi” poco importa, basta definirlo inizialmente. Se si tratta di un blog, è meglio prediligere un bel “tu”, più diretto e che fa sentire l’utente più vicino a chi parla.

Non ci girare intorno e non dilungarti troppo

Comunica in modo diretto quello che vuoi dire, non stare a girarci troppo intorno e non dilungarti oltre: l’utente si stanca in fretta di leggere una pagina web. Se proprio ciò è indispensabile cerca di catturare l’occhio formattando il testo per bene, in paragrafi, titoli, elenchi puntati o “call to action”, sempre senza esagerare.

Delega ad eventuali pdf le lungaggini necessarie e riassumi nella notizia il contenuto.

In conclusione

Tutto ciò per far sì che le notizie ufficiali del tuo sito (o dei tuoi clienti!) o gli articoli del tuo blog risultino efficaci, ma soprattutto letti da tutti e comprensibili.

Buona scrittura!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scarica la miniguida "Creare il proprio logo"
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la guida in pdf direttamente al tuo indirizzo email.
Guide to Million Dollar Success
My Website
Per chi inizia a muoversi nel web
Scarica la miniguida "Creare il proprio logo"
Iscrivendoti alla newsletter riceverai la guida in pdf direttamente al tuo indirizzo email.
My Website
Per chi inizia a muoversi nel web
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: