Perchè usare la musica come background del sito è controproducente?

Si sentirà molto l’influenza del libro di Sofia Postai che ho letto da poco, ma questa davvero non me la posso tenere. Non cedete alla volontà del cliente di mettere una musichetta. Non sapete come argomentare la decisione? Eccoci in vostro aiuto!

Ma la musica è d’effetto, ci vuole per il mio sito supercool!” o “Il mio sito è quello di una discoteca, ci vuole il giusto background emotivo!” o ancora “Il mio sito di filosofia zen ha bisogno del giusto mood di accompagnamento!“. Risposta: NO.

musica e webPerchè?

  1. Se l’utente vuole ascoltare della musica, avrà già la sua di sottofondo, e sentire una musica che si sovrappone con sgradevole cacofonia alla propria è irritante. Ancor peggio se si trova in un ufficio o luogo di lavoro e gli parte la musica: chiuderà instantaneamente il sito!
  2. L’utente potrebbe avere gli altoparlanti disabilitati (vedi: uffici, luoghi pubblici, biblioteche o per volontà propria perchè desidera silenzio): prettamente inutile e rallenta il caricamento della pagina.
  3. L’utente è un nerd che visita più pagine contemporaneamente, o ancora sta scegliendo una discoteca/locale/ristorante: indovinate qual è il sito che verrà chiuso perchè si sovrappone alla sua musica se non quella degli altri siti? e indovinate su quale si soffermerà? bravi. non il vostro.
  4. Infine, se il sito è un sito di multimedia, video, o di un cantante/musicista, diamo comunque la scelta all’utente di scegliere quando sentire la musica, se vuole. Non è detto che stia visitando il sito perchè vuole ascoltare la musica del cantante che già ben conosce, ma perchè vuole vedere le date dei suoi prossimi concerti!
  5. Infine ma non ultimo: bisogna pagare i diritti alla SIAE per tutto il periodo in cui rimarrà online se non si è titolari dei diritti sulla canzone pubblicata!
Abbastanza convincente?

lauryn

Web designer dal 2002, mi occupo di content marketing per la società WordSteps SLT LTD di Edimburgo e altri clienti. Vivo a Milano, sposata con una figlia e due cagnoline, e una passione per libri e Scozia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: