Lauryn Web Design - Milano, Edimburgo e online

La salute del webdesigner freelance e il suo tempo libero

free_time

Uh che tema scottante. Ci tengo a dire, dopo qualche anno di webdesigner freelance, che il tempo libero è sacro e vorrei rimproverare coloro che proprio perchè freelance si mettono a lavorare fino ad orari improbabili pur di completare un progetto.

Le scadenze è vero sono sacre, ma a meno che  non siano dettate da esigenze improrogabili del cliente (una fiera, un evento, etc) non devono essere motivo di stress per voi. Imparate, semplicemente, dalla volta successiva, a prendervi i tempi giusti e non sgarrate.

Cosa ne rimane del tempo libero quando lavorate 20 ore su 24 7 giorni su 7? Cosa ci guadagnate se non nell’essere lasciati dalla vostra fidanzata/compagna o nel migliore dei casi qualche cornetto? E la vostra salute? Un essere umano non è fatto per stare seduto tutte quelle ore a sforzare occhi, mani e cervello (perlomeno sempre lo stesso tipo di sinapsi).

Allora staccate, fate sport, fate anche solo una passeggiata…7 ore di lavoro per un freelance devono bastare, altrimenti che vantaggio c’è nel farlo? Almeno se sei dipendente dopo le 18 del venerdì sera stacchi e chi s’è visto s’è visto, ma quando sei freelance no, ti porti il lavoro a casa, a meno che non lo sia già, e ciò non va bene.

Detto ciò sfogatevi, che hobby avete? Chi di voi non ne ha nemmeno uno che ci faccia un pensiero e si stacchi or ora dal monitor!! 😉

ps non era uno sfogo sul mio lavoro perchè io ho imparato a gestirmi, nel week end non tocco lavoro, al massimo prendo appunti su qualche idea che mi frulla per la testa e al massimo scrivo per voi nei buchi di tempo o la sera, ma vedo fin troppe persone che si rovinano la vita così…va bene geek ma non esageriamo.

pps Oggi è Santa Laura 😀

Se ti è piaciuto condividilo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *