Quanti tipi di siti conoscete?

Domanda da un milione di dollari. Il web in questi ultimi anni, addirittura mesi! si è evoluto a tal punto da creare una vasta scelta di creazioni adatte a tutte le esigenze.

Così l’azienda, il libero professionista, ma anche il privato, si ritrovano a dover scegliere fra prodotti di cui ahimè magari neanche conoscono l’esistenza. E qui arriva il webdesigner. Cosa proporre al nostro cliente?

Al di là della categoria merceologica e dell’attività svolta dai titolari dei siti, possiamo proporre:

Siti vetrina, siti istituzionali e di informazione aziendale, siti personali, e-commerce, blog, community, portali.

Siti vetrina

In questa categoria possiamo racchiudere tutti quei siti di poche pagine che racchiudono i classici: “chi siamo-dove siamo-servizi/prodotti-contatti“. Un sito cioè che ha il solo scopo di presentare l’azienda e cosa fa, senza pretese. Vuoi per ragioni economiche, vuoi per poco interesse del cliente di creare altri strumenti di comunicazione che non i classici telefono/visita di persona. E’ questa una categoria di siti che è stata molto diffusa e speriamo vada via via scomparendo per far posto ad un tipo di web più interattivo e 2.0. Che, per carità, è sempre utile sapere il numero di telefono e l’indirizzo di una società, ma le pagine gialle online mi sembrano sufficienti 😉

Siti istituzionali e di informazione aziendale

Sono quei siti che io catalogo in questo modo per piccole ma importanti differenze con il primo. Sostanzialmente un valore rappresentativo della società, con maggiori indicazioni per il b2b o b2c (business to business e business to consumer) e una costanza nell’aggiornamento di notizie e vita della società che permettono un minimo di dialogo con l’utente. Un passo oltre il sito vetrina ma non abbastanza oltre da “fidelizzare” l’utente a tornare sul sito, se non per ragioni particolari.

Siti personali

Sono questi i siti che contentono informazioni su di un professionista o un privato, che possono andare dal curriculum alla biografia, fotografie, contatti e talvolta blog incorporato. A seconda dell’attività svolta dal personaggio il sito sarà più o meno ricco di gallery fotografiche o portfolio lavori/servizi. Il blog da accompagnare è qui ancora più consigliato che per i blog aziendali: è il modo più moderno per mettere in contatto utente e titolare del sito in modo sincero e costante.

E-commerce

Inutile che lo spieghi. L’obbiettivo è quello di vendere, e per far ciò oltre agli strumenti tecnici ci vuole appeal e in alcuni casi fidelizzazione e marketing. Un buon ecommerce ben fatto, chiaro e che trasmette fiducia fa vendere!

Blog

Spesso affiancati a siti istituzionali, sono lo strumento che permette di tenere l’utente aggiornato sulla vita dell’azienda, o può costituire esso stesso il core business di un’attività. Pubblicare ogni giorno notizie fresche e a tema funziona meglio di una testata giornalistica, e il marketing e le possibilità che ci girano intorno sono tantissime!

Community

Alcune comunità che hanno vita anche al di fuori del web hanno spesso bisogno di un punto di ritrovo online per allargare gli iscritti e scambiarsi informazioni e notizie. Spesso sono amatoriali, così come i blog, ma talvolta hanno anche loro alla base un core business o semplicemente la community/cliente ha la necessità di un servizio professionale e non amatoriale.

Portali

I portali possono essere siti che racchiudono più di un servizio o tipi di sito precedentemente descritti. A volte ruotano intorno ad un prodotto o un servizio, permettendo lo sviluppo, tutt’intorno, di un portale che racchiuda anche servizi minori di accompagnamento (ma anche no). Non necessariamente i “portali” che conosciamo devono essere i classici Tiscali o Libero (servizio base: adsl e telefonia), o Corriere e Repubblica, tipici portali di informazione, ma possono essere correlati ad un’attività, un hobby, un tema qualsiasi.

Ed eccoci qua. A parte applicazioni particolari e adhoc, intranet e idee stravaganti, vi viene in mente qualche altra tipologia di sito o sono stata abbastanza esaustiva?

ps chiedo scusa se ho usato a titolo decorativo alcuni siti creati da me 😉

lauryn

Web designer dal 2002, mi occupo di content marketing per la società WordSteps SLT LTD di Edimburgo e altri clienti. Vivo a Milano, sposata con una figlia e due cagnoline, e una passione per libri e Scozia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: